logo Azienda Agricola
Biologica
Santa Margherita
      Home       Azienda Agricola      Ospitalità      Didattica      Eventi      Galleria           Contatti
 
  FB



                                                                                     /                     I                      \
                                                                                   /                       I                        \
                                                                                              Azienda agricola biologica
                                                *  Chi siamo  *  I nostri formaggi  La biodinamica  *                                                                           controllata da    ente certificatore biologico

Arcobaleno





Chi siamo

L’azienda agricola biologica Santa Margherita è nata dalla passione comune e amore per la campagna di Maria e Fiorentino. L’accurata ricerca del luogo dove costruire il loro sogno partì dalle loro terre di origine, province di Firenze e Teramo, abbandonando abitudini cittadine e stili di vita, per fermarsi infine a circa 15 km a sud di Siena, nel comune di Monteroni D’Arbia, vicino alla località di Ville di Corsano.

Qui con la figlia Lisa lavorano i campi, allevano animali, soprattutto capre, e quindi producono formaggi, vivendo nel pieno rispetto delle energie della Natura e dei suoi cicli e ritmi, che sono alla base dell’equilibrio della vita.
La rotazione delle coltivazioni e dei pascoli, con metodo biodinamico, permette la rigenerazione delle risorse e la salute del bestiame che è curato solo con omeopatia e con “l’occhio attento del padrone”.
La mungitura, 2 volte al giorno, è affidata all’abilità delle mani e non alla velocità di macchinari, per assicurare un controllo costante dello stato di salute delle mammelle e della capre stesse, le quali così si affezionano e ricambiano le attenzioni con un comportamento amichevole e donando un latte di alta qualità, che poi non richiede la pastorizzazione.
Nel piccolo caseificio si usano antichi metodi riscoperti grazie alla curiosità, e affinati con l’esperienza acquisita in questi 30 anni.

Ogni giorno è una riscoperta della sintonia con la Natura. Nasce così il desiderio di trasmettere, soprattutto ai giovani, un messaggio di amore e rispetto per il nostro pianeta, partendo proprio dalle piccole cose, tramite visite guidate in azienda, con la speranza di suscitare la stessa curiosità, senso di responsabilità, e piacere per la ricerca e riscoperta di prodotti sani e genuini.
[Torna su]         
famiglia cavalli capre davanti casa
 

I nostri formaggi

Il latte, munto a mano al fine di garantire il benessere delle capre, le ottimali condizioni igieniche del latte stesso e quindi la sua alta qualità, viene trasformato nel caseificio adiacente alla stalla secondo l'antico metodo della fermentazione lattica. Essa sfrutta la vitalità dei batteri lattici, presenti in grande quantità nel latte crudo, che sono in grado di far coagulare il latte in una morbida e delicata cagliata che poi, grazie all'uso di diverse formelle, ai tempi di stagionatura e all'impiego di ingredienti di superficie diversamente speziati, dà una varietà di formaggi ben distinti fra loro per caratteristiche di aroma e gusto.

formaggi freschi al naturale santoreggia sesamo carbone
FRESCO NATURALE
unico ingrediente è il sale
FRESCO ALLA SANTOREGGIA
delicata erbetta aromatica


SEMIFRESCO AL SESAMO
croccanti semi di sesamo tostati


CARBONE VEGETALE
superficie nera ma ad alta digeribilità


foglia noce
foglia mirto foglia mirto semi finocchio
FOGLIE DI NOCE
stagionato inun “pacchettino”
di foglie di noce

FOGLIE DI MIRTO
stagionato in un letto di foglie di mirto
SEMI DI PAPAVERO
tenue aroma per un formaggio morbido e cremoso
SEMI DI FINOCCHIO
SELVATICO
sapore forte e profumo intenso
pepe verde stagionato naturale cremoso stagionato naturale secco tagliere formaggi
PEPE VERDE
gradevole contrasto tra formaggio secco e gusto fresco del pepe
STAGIONATO NATURALE
morbido, cremoso
STAGIONATO NATURALE
saporito, secco
Caratteristiche sono le muffe nobili, selezionate, che insieme ai vari ingredienti di superficie
conferiscono sapore e pregio
a questoparticolare formaggio.
    ente certificatore biologico                                                                                  [Torna su]



La biodinamica


In Agricoltura Biodinamica ogni aspetto della produzione è basato sulla comprensione dell’interrelazione dinamica della vita del terreno come la base della salute delle piante e degli animali e sulla consapevolezza della loro reciproca influenza. Grazie all’effetto dei principi dinamici, il terreno e le piante divengono efficienti mediatori di influenze cosmiche. Cibo con qualità essenziali viene allora fornito all’uomo.

L'Azienda Agricola Santa Margherita è membro dell'Associazione Agricoltura Vivente, un'associazione di Agricoltori che applicano il metodo pratico dell’Agricoltura Biodinamica così come indicato da Rudolf Steiner e successivamente sviluppato da Alex Podolinsky.

Fondata nel 2002, l’Associazione Agricoltura Vivente ha come obiettivo la divulgazione del
metodo pratico dell'Agricoltura Biodinamica tramite:

- il coordinamento tra Agricoltori Biodinamici a livello locale, regionale, nazionale e internazionale per lo scambio di tecniche ed esperienze pratiche;

- l'aiuto agli agricoltori che intendono cominciare il metodo Biodinamico;

- l’organizzazione di incontri aziendali con approfondimenti su tematiche e problematiche agricole;

- la traduzione e la pubblicazione di libri e altro materiale divulgativo;


     I Preparati Biodinamici:


 >  500 (cornoletame)
Il cornoletame è la sostanza più potente in natura per lo sviluppo della fertilità del suolo. esso struttura il terreno fino agli strati più profondi, favorisce la formazione dell'humus, lo sviluppo di una colorazione scura e il riscaldamento della strato coltivato, attiva quindi la vita del suolo e stimola un intenso e profondo sviluppo radicale delle piante.
L'importanza del letame
II cornoletame viene ottenuto dalle fatte bovine. Prima che la vacca espella il nutrimento vegetale sotto forma di letame, questo viene compenetrato di vita organica e animica nel corso dell'intenso processo digestivo che ha luogo nell'organismo della vacca.
L'importanza del corno
L'organismo dei ruminanti è prevalentemente orientato verso un'intensa attività digestiva. Con il loro sistema neurosensoriale essi percepiscono a un livello sognante le qualità sensibili del foraggio che si liberano mentro lo ingeriscono, lo masticano e lo digeriscono.
Il corno protegge all'esterno il flusso intensissimo del sangue che scorre tra esso e il cono interno. Tramite questo cono il corno è artisticamente collegato ai seni frontali e al naso.

501 (cornosilice)
Il  cornosilice è il Preparato della luce: aumenta la capacità della pianta di inserirsi nella corrente dello sviluppo cosmico. La pianta realizza ciò in simbiosi con la terra tramite gli assimilati zuccherini e proteici che secerne nella sfera radicale. Il cornosilice apre la pianta alla luce, quindi rafforza e armonizza luce, calore, contenuto in silicio del suolo e sapore, della pianta. Esso stimola l'attività assimilatoria e il processo di maturazione e tramite essi rende possibile un'equilibrata formazione di sostanza. Le piante diventano più leggere e verticali e sviluppano più sapore e dolcezza nei frutti che si conservano più a lungo.
Noi possiamo supporre che l'effetto del cornosilice intensifichi e affini il metabolismo della luce della pianta, che è tipico della specie. La pianta viene resa aperta allo sviluppo di una qualità nutrizionale che può essere la base per lo sviluppo dell'Io umano. E' preparato da cristalli di quarzo.
 
Preparati da cumulo

Sono preparati a partire da materiale vegetale raccolto e conservato specificatamente e vengono utilizzati nei cumuli di letame e aggiunti al 500 per fare quello che viene chiamato 500 preparato, un 500 potenziato.

achillea camomilla ortica
502 (Achillea)  
Grazie al suo contenuto di zolfo l'achillea favorisce i processi del potassio.

503 (Camomilla)
Con il suo contenuto di zolfo la camomilla
fa che il calcio possa agire nel modo giusto.

504 (Ortica)
Grazie al suo contenuto di zolfo e ferro l'ortica armonizza i processi del ciclo dell'azoto.


quercia tarassaco valeriana
505 (Quercia - corteccia)
La corteccia di quercia contiene molto calcio, essa previene molte malattie fungine.


506 (Tarassaco)
Il tarassaco fa sì che nel suolo si instauri il
giusto rapporto tra processo del potassio e
quello del silicio. questo preparato rende le
piante sensibili nei confronti delle sottili azioni cosmiche che danno origine alla qualità.

507 (Valeriana)
La valeriana grazie al suo contenuto di fosforo stimola le forze del calore.


  [Torna su]           


Az. Agr. Santa Margherita S.S. via del Colle, 711 - 53014 Monteroni d'Arbia (SI) P.Iva: 00535530521